Una resina di spessore

Bastano pochi millimetri per rendere un pavimento, un pavimento da sogno

caffespeciale bg x - blog - architetto ferrara

Arch. Andrea Dolcetti

#andreadolcettidesign

Spesso mi trovo a dover trovare una soluzione a basso impatto economico e su misura di ambienti talvolta non del tutto facili da gestire.
Unire la funzionalità, la praticità e lo stile, a volte non è così semplice.
Oggi, però le possibilità a nostra disposizione sono tante, occorre solo trovare quella che incontra il gusto del cliente.
Una possibilità, molto attuale, è l'utilizzo della resina sia come materiale da pavimentazione sia da rivestimento. Da situazioni industriali in cui si richiedeva un'alta resistenza al calpestio unita ad una massima versatilità, si passa a contesti residenziali dove a questo va aggiunto originalità ed eleganza.

Ma senza troppo dilungarci, andiamo subito al sodo.

andreadolcettidesign resina pavimenti - designer - architetto ferrara

Articoli correlati

Sono felice di essere il tuo architetto di riferimento
Scopri altri miei lavori. Possano essere per te d’ispirazione

Quali sono i vantaggi?

  • Soluzione ideale per una ristrutturazione a "basso impatto", ovvero senza dover ricorrere alla demolizione di pavimenti esistenti. Lo strato sottile (3/4 mm) va a coprire la superficie evitando il problema di dover intervenire su porte o portefinestre.
  • Il basso spessore migliora la conducibilità termica, garantendo la piena compatibilità con la presenza di sistemi radianti, pur non soffrendo la dilatazione termica grazie alla sua elasticità.
  • Estrema versatilità: unico materiale per una vasta gamma di possibilità di personalizzazione.
  • Impermeabilità garantita: non teme l’acqua e nemmeno altri liquidi perché non può assorbirli, quindi un materiale adatto anche per i bagni e per gli esterni.
  • La superficie trattata con resina diventa liscia, priva di fughe e senza soluzione di continuità, favorendo manutenzione e pulizia con prodotti specifici facili da reperire sul mercato.
  • È un materiale resistente e duraturo anche a sollecitazioni prolungate.

E gli svantaggi?

  • Alta resistenza, ma non è un materiale indistruttibile. Con il passare del tempo e l’usura, magari accompagnata da poca attenzione, la resina a terra potrebbe creparsi in alcuni punti o piccole rotture.
  • Può graffiarsi in superficie a seguito del calpestio con tacchi
  • Può ingiallire o virare il colore se sottoposto al contatto con i raggi UV

La resina è un materiale che oggi offre massima personalizzazione unitamente a sicurezza di praticità ed impermeabilità.

Il design incontra la funzionalità. 

Come per tutti i materiali, i suoi pro ed i suoi contro mettono in luce le due facce della stessa medaglia.
I difetti che possono nascere possono risultare fastidiosi, ma possono essere limitati prevedendoli e valutando prima della posa il supporto su cui andrà posata.
Pertanto la professionalità dell'azienda fornitrice e la conoscenza del progettista giocano un ruolo importante.


Il mio consiglio, se si vuole approcciare ad una ristrutturazione utilizzando la resina è quello di affidarsi alla persona giusta.

andreadolcettidesign resina pavimenti - arch - architetto ferrara

Eccovi alcuni esempi di soluzioni ben riuscite

Tutto molto bello, ma i costi?

Sul mercato esisto, ormai, tantissime qualità, adatte per tutti i portafogli.

Una stima abbastanza approssimativa, escludendo la manodopera e la preparazione del sottofondo, vede il costo oscillare tra i 50 €/mq per soluzioni più semplici ed i 150 €/mq per un pavimento decorato a mosaico.

andreadolcettidesign resina pavimenti strip - misura - architetto ferrara

Hai visto il mio nuovo canale

Comunicare è importante: i social sono una piattaforma essenziale

Vuoi approfondire? Lasciami un messaggio